NiguardaToday

Niguarda: cinesi costretti a vivere segregati, confiscata palazzina

E' stata condannata a nove mesi di carcere in primo grado per sfruttamento dell'immigrazione clandestina. Lei, Marta M., è un'agente immobiliare che aveva affittato 36 posti letti in un intero stabile di sua proprietà, in zona Niguarda

Immagine di repertorio

E' stata condannata a nove mesi di carcere in primo grado per sfruttamento dell'immigrazione clandestina. Lei, Marta M., è un'agente immobiliare che aveva affittato 36 posti letti in un intero stabile di sua proprietà, in zona Niguarda. Il problema? Per dirlo con le parole del giudice monocratico, Bruna Rizzardi, è che si trattava di "Niente più che "loculi", in pessime condizioni igieniche.

Il giudice ha accolto la richiesta di confiscare l'intero stabile. "La vicenda - come racconta Repubblica -  parte nel giugno del 2011, quando una pattuglia del Nucleo operativo della polizia locale fa un sopralluogo nello stabile. La titolare del contratto d'affitto è la cinese Su Fenglan. All'interno della palazzina, la cui destinazione d'uso è industriale, trovano un laboratorio cinese non autorizzato, ma soprattutto ben 36 'loculi', in cui altrettante persone pernottavano regolarmente

La proprietaria ha più volte negato di sapere quello che aveva architettato Su Fenglan, ma molte testimonianze delle persone 'segregate' hanno smentito la sua versione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, il locale che regala chupiti alle donne che mostrano il seno: esplode la polemica

  • Incidente a Milano, terribile schianto in pieno centro: gravissimo un ragazzo

  • Incidente a Milano, scontro tra monopattino e auto: cade e sfonda il parabrezza, uomo in coma

  • Orrore per una mamma di Milano, violentata e picchiata davanti ai suoi bimbi: un arresto

  • Non è affatto detto che Milano torni a essere quella di prima

  • Rapinatore bloccato con un pugno in faccia da un passeggero: fermato e liberato 24 ore dopo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento