NiguardaToday

Porta Nuova, al Fatebenefratelli i caselli daziari: canone scontato per l'ospedale

Inutilizzati dal 2013 e oggetto di due bandi andati deserti

Porta Nuova (delecce@Instagram)

Nuova vita per i caselli daziari di Porta Nuova in piazzale Principessa Clotilde. La giunta ha approvato le linee di indirizzo per la concessione degli spazi all'ospedale Fatebenefratelli Sacco, che li utilizzerà per attività socio sanitarie per i prossimi nove anni e con un canone d'affitto di 7.455 euro annui da corrispondere al Comune di Milano.

È stata la stessa "Asst Fatebenefratelli Sacco", nel marzo scorso, a manifestare interesse per i due caselli daziari di zona Porta Nuova di proprietà del Comune di Milano. L'intenzione dell'ospedale è di utilizzare gli spazi (in tutto 140 mq) per attività attinenti agli ambiti sanitari e socio sanitari, anche in considerazione del fatto che i caselli si trovano a pochi metri di distanza dall'ingresso principale dell'Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico.

I caselli sono inutilizzati dal 2013, anno in cui furono riconsegnati al Comune dall'allora affittuario (Associazione Castelli e Ville Aperti in Lombardia). Nel 2014 furono oggetto di due bandi pubblici, entrambi andati deserti.

L'amministrazione comunale, che ha già in essere rapporti contrattuali di affitto per diverse unità immobiliari attualmente in uso all'azienda ospedaliera, ha ritenuto opportuno assegnare i caselli al Fatebenefratelli perché il loro utilizzo risulta avere rilevanza pubblica e dunque di interesse anche per la cittadinanza. L'ospedale corrisponderà un canone annuo di 7.455 euro, ridotto del 70% rispetto ai valori di mercato, e dovrà impegnarsi nella manutenzione ordinaria e straordinaria degli spazi e adeguarli per l'uso pubblico alle normative vigenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il casello ovest si sviluppa su tre livelli, un piano terra parzialmente soppalcato, un piano interrato e uno rialzato. Il casello est è articolato su due livelli e non è attualmente attrezzato per il superamento delle barriere architettoniche. La giunta ha dichiarato immediatamente eseguibile la delibera di concessione per scongiurare nuovi episodi di occupazione abusiva degli spazi, come già accaduto recentemente in uno dei due caselli per il quale si è resa necessaria una procedura di sgombero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino contagi 30 maggio 2020: morti senza fine, ancora 67 persone. Contagi stabili

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: continuano a salire i contagi +382

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia: 38 morti e +354 positivi, il 70% dei nuovi casi in Italia

  • Coronavirus, "in Lombardia magheggi sui numeri per riaprire". Il Pirellone: "Non è vero". E querela

  • Bonus bici valido a Milano, l'elenco dei Comuni: ecco come richiederlo

  • Francesco, 18 anni e i polmoni "bruciati" dal Coronavirus: salvato col trapianto da record

Torna su
MilanoToday è in caricamento