NiguardaToday

Isola, semidistrutta la "Piccola Biblioteca Libera" in strada: parte la raccolta fondi

Il suo ideatore Marco Salamon ha trovato distrutti due scaffali su quattro, sabato mattina

Foto di Marco Salamon

Si chiama Piccola Biblioteca Libera e si trova in via Confalonieri, all'Isola. Da qualche giorno il suo ideatore Marco Salamon l'ha trovata vandalizzata. E ha lanciato una raccolta fondi per risistemarla, che è già a buon punto: 2.300 euro in un solo giorno, ma ne mancano ancora per raggiungere la cifra adeguata.

La struttura proviene direttamente dal sito di Expo 2015 e, al termine dell'esposizione universale, come altre è stata riutilizzata per scopi pubblici. I quattro scaffali contengono fino a 800 libri e "l'isola" è frequentata a ogni ora del giorno, da anziani per leggere il giornale o da giovani per studiare. Ma anche da adulti in pausa o dopo il lavoro. Purtroppo alla sera, a scaffali chiusi, accade che giovani "poco bibliofili" vandalizzino in parte la struttura. Non è infatti la prima volta che accade qualcosa del genere, ma stavolta il danno è più pesante del solito: le librerie distrutte sono due su quattro.

«Non è tollerabile che un bene pubblico venga devastato. Questa gente deve capire che non può fare sempre quello che vuole. A voi amici chiedo un contributo, piccolo o grande, alla colletta che abbiamo lanciato per riparare e rilanciare la nostra piccola, bellissima, biblioteca Libera», ha scritto Salamon su Facebook annunciando il vandalismo e la conseguente denuncia alla polizia locale.

Vandalizzata la panchina rossa

Pochi giorni prima era stata vandalizzata la panchina rossa, sempre in via Confalonieri, in memoria delle donne vittime del lager nazista di Ravensbruck. Proprio sabato mattina i volontari si sono ritrovati in loco per ridipingerla e ripristinarla.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, militare pugnalato alla gola in Stazione Centrale da un passante che urla "Allah akbar"

  • Milano, tenta di incassare il gratta e vinci rubato: beccato, in casa ne aveva altri 600

  • Milano, fumo nero e puzza di bruciato da Spontini in via Marghera: arrivano i pompieri

  • Sciopero venerdì 27 setttembre, a Milano si fermano per 24 ore i mezzi Atm: orari di metro

  • Esplosione nella fabbrica di cannabis light: fiamme alte 10 metri, feriti padre e due figli

  • "Ritrovo di pregiudicati", la questura chiude tre bar di zona Certosa

Torna su
MilanoToday è in caricamento