NiguardaToday

Colpita dai vandali la panchina rossa che ricorda le donne vittime dei lager

La panchina è stata grattata e incisa. L'associazione che l'ha collocata: "Tutti a ripristinarla sabato alle 10"

La panchina vandalizzata (foto Fb Elica Rossa)

Vandalizzata la panchina rossa collocata in via Confalonieri davanti alla Casa della Memoria, all'Isola, che ricorda le donne torturate, seviziate e uccise nel campo di concentramento di Ravensbrück. Secondo quanto riferisce l'associazione Elica Rossa, che aveva promosso l'iniziativa, la panchina è stata grattata e incisa. "Ha subito le stesse violenze che hanno subito le donne che abbiamo voluto ricordare".

La panchina verrà risistemata sabato 6 luglio con una iniziativa pubblica a partire dalle 10 di mattina, a cui potranno partecipare i volontari, a cominciare da rappresentanti delle istituzioni e militanti dell'Anpi dell'Isola.

Aperto nel 1939, il campo di concentramento di Ravensbrück, era il più grande campo di concentramento femminile della Germania nazista. Fu teatro, tra l'altro, di esperimenti medici criminali. Liberato dalle forze dell'Armata Rossa il 30 aprile 1945, si stima che vi siano state internate circa 130 mila persone, quasi tutte donne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bareggio, trovato morto l'anziano che si era perso in campagna dopo l'incidente

  • Cercano di accoltellare Brumotti in centro a Monza: salvato dal giubbotto antiproiettile

  • Sete dopo la pizza? Ecco perchè ti viene

  • Milano, tentato suicidio in metro: donna si lancia sui binari della rossa, ferma la M1

  • Milano, tragedia nel cantiere della metro M4: Raffaele, l'uomo morto schiacciato dai detriti

  • Gabriele e Risqi, morti nel tragico schianto in autostrada: la loro auto è finita sotto un tir

Torna su
MilanoToday è in caricamento