NiguardaToday

Carni esotiche, un ristorante e spazi per eventi: come sarà il mercato di Lagosta

Presentati i rendering del progetto

Vi si potranno acquistare anche prodotti "insoliti" come carni esotiche (zebra, renna, canguro, bisonte, cammello e altri). Ci sarà un ristorante che cambierà "volto" a intervalli regolari, per offrire cucine internazionali sempre diverse. Ci saranno anche una pizzeria, una gelateria e un bar. E spazi per eventi culturali legati al cibo e alla salute.

E' il nuovo volto del mercato comunale coperto di piazzale Lagosta, che si appresta ad essere "rivoluzionato" con una serie di lavori che dureranno circa nove mesi, a partire dal mese di ottobre del 2019. Tutto sarà quindi pronto nel corso del 2020. Il "nuovo" mercato, 600 metri quadrati al coperto e 300 all'aperto, sarà soprattutto uno spazio di aggregazione, nel pieno del quartiere isola. 

«Un'area - ha spiegato il sindaco Beppe Sala presentando il progetto - protagonista di un profondo rinnovamento negli ultimi vent'anni, ma che ha conservato la sua identità di un tempo. La ristrutturazione dei vecchi edifici, l’apertura di nuovi locali e della stazione della linea M5 della metropolitana hanno contribuito a renderlo più funzionale, attrattivo, accessibile. Mancava a questo quadro proprio la riqualificazione dello storico mercato coperto Zara di piazzale Lagosta. Con il nuovo progetto che unisce tradizione a innovazione, cibo buono e vario a cibo sano, il mercato coperto ritroverà la sua vocazione di luogo di aggregazione ma sarà in grado di conquistare i nuovi arrivati nel quartiere e i vecchi storici residenti».

«Dopo la riqualificazione dei mercati di Santa Maria del Suffragio e di Lorenteggio oggi aggiungiamo uno nuovo tassello al progetto di modernizzazione e rivalutazione dei mercati coperti per renderli sempre più moderni, efficienti e protagonisti della vita dei economica e sociale dei  quartieri in cui insistonoì», ha aggiunto Cristina Tajani, assessore alle attività produttive e al commercio: «Un progetto imprenditoriale che ha salvaguardato la permanenza della maggior parte degli operatori precedentemente presenti nella struttura, traghettandoli verso un nuovo modello di mercato. Nei prossimi mesi saranno i mercati coperti di Wagner, Ferrara e Morsenchio ad essere oggetto di un nuovo processo di sviluppo che sta coinvolgendo tutte le strutture mercatali del Comune».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, militare pugnalato alla gola in Stazione Centrale da un passante che urla "Allah akbar"

  • Milano, tenta di incassare il gratta e vinci rubato: beccato, in casa ne aveva altri 600

  • Milano, fumo nero e puzza di bruciato da Spontini in via Marghera: arrivano i pompieri

  • Sciopero venerdì 27 setttembre, a Milano si fermano per 24 ore i mezzi Atm: orari di metro

  • Esplosione nella fabbrica di cannabis light: fiamme alte 10 metri, feriti padre e due figli

  • "Ritrovo di pregiudicati", la questura chiude tre bar di zona Certosa

Torna su
MilanoToday è in caricamento