NiguardaToday

Il Museo della Resistenza alla Casa della Memoria divide Anpi e Comune

Palazzo Marino intenzionato ad andare avanti con il progetto

Il futuro della Casa della Memoria di via Confalonieri, all'Isola, divide l'Anpi e il Comune di Milano. Quest'ultimo sembra comunque intenzionato a procedere con la realizzazione dello Spazio Resistenza, un museo permanente interattivo e multimediale, con il nuovo direttore della Casa, Alberto Martinelli, già preside di Scienze Politiche in Statale, con l'obiettivo di inaugurare l'esposizione il 25 aprile 2020, cioè tra un anno, dopo l'avallo del Ministero dei Beni Culturali.

L'Anpi è ancora contraria: non perché non desideri un museo dedicato alla Resistenza, ovviamente, ma perché ritiene inadeguato lo spazio per raccontare quel periodo storico così importante. L'associazione dei partigiani avrebbe preferito "sfrattare" il Museo del Risorgimento di via Borgonuovo (zona Quadrilatero) oppure l'ex collegio di corso di Porta Vigentina 15, dove gli spazi sarebbero più grandi. 

Oltretutto, installando lo Spazio Resistenza alla Casa della Memoria, resterebbe poco spazio per altri generi di attività. Il Comune è intenzionato ad andare avanti e la prende come una prova, reversibile se il luogo risulterà inadeguato all'esposizione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Puzza a Milano, odore fortissimo invade la città: boom di segnalazioni. La spiegazione

  • Morto Manuel Frattini a Milano: infarto durante una serata di beneficenza

  • Milano, incidente tra un bus e un'auto in via Giordani: una donna in coma e due bimbi feriti

  • Il pusher gli vende la carta: lui lo scaraventa nel vuoto per ammazzarlo, tradito dal video

  • Sciopero generale a Milano, rischio caos per i mezzi: stop di 24 ore a metro, bus Atm e treni

  • A Milano inaugura TigellaBella: all you can eat di tigelle e gnocco fritto con salumi e formaggi

Torna su
MilanoToday è in caricamento