NiguardaToday

Scuola Confalonieri, passo indietro: i bambini che vanno in bagno non verranno "schedati"

La decisione dopo un confronto in Municipio 9. Ora pulizie straordinarie nei bagni per risolvere il problema della puzza e della sporcizia

La scuola Confalonieri

Totale passo indietro della dirigente scolastica dell'Istituto Confalonieri, all'Isola, che per fronteggiare l'eterna sporcizia dei bagni della scuola aveva stabilito che gli alunni dovessero "segnare" in un registro (a cura delle maestre) l'orario di entrata e uscita dalla classe per recarsi ai servizi. Registro che poi sarebbe stato trasmesso alla dirigenza a fine giornata. 

Video: polemiche per il "registro della pipì"

Dopo le polemiche, il Municipio 9 ha ospitato nella sua sede di Dergano un tavolo di confronto, a seguito del quale la dirigenza dell'istituto ha pubblicato una circolare con cui viene del tutto ritirata quella precedente, in attesa di mettere in atto altre iniziative. La circolare rischiava infatti di violare alcune norme europee sulla privacy. Ma se il rimedio è parso, a molti, decisamente non ortodosso, il problema dei bagni esiste e va risolto.

Tutte le famiglie - le tante che non avevano apprezzato la "schedatura" e a maggior ragione quelle che invece l'avevano difesa - hanno ben chiara la situazione dei bagni della Confalonieri. Tanto che a novembre 2018 era stata inscenata una protesta fuori dall'edificio, con genitori e bambini insieme per chiedere che venisse risolto il problema.

Ma che cosa è emerso dal tavolo di confronto? Il Municipio 9 si è preso in carico di definire, insieme alla scuola, un programma articolato di pulizie dei servizi igienici e l'istituzione municipale farà anche sopralluoghi periodici, secondo quanto viene riferito dal coordinamento dei genitori. Gli interventi di pulizia dovrebbero essere messi in atto fin dai prossimi dieci o quindici giorni. 

Tutti i soggetti si riuniranno poi ancora nella "formula" del tavolo in Municipio. Insomma, sembra che per la Confalonieri le premesse siano ora positive. Resta da vedere se il piano straordinario di pulizie darà i suoi frutti e se sarà sufficiente a risolvere per sempre il problema.

Potrebbe interessarti

  • A Milano gli rubano la bici con cui sta viaggiando per il mondo, l'appello: "Aiutatemi"

  • Intolleranza al lattosio: come riconoscerla

  • Come avere i finanziamenti per riqualificare energeticamente la casa a Milano

I più letti della settimana

  • Appena arrivato a Malpensa inizia a tremare: muore 28enne 'mulo' del narcotraffico

  • Milano, due fratelli morti in una casa a Baggio: uno ucciso a coltellate, un altro impiccato

  • Morto il fumettista milanese AkaB, Gabriele Di Benedetto: aveva solo 43 anni

  • La notte folle di un uomo: fa sesso con una prostituta, poi ‘spara’, la rapina e si accoltella

  • Incidente a Zibido, si schianta alla rotatoria e l'auto si ribalta più volte: morto un 32enne

  • Zibido, si schianta con l'auto della mamma alla rotatoria: Francesco muore sul colpo a 32 anni

Torna su
MilanoToday è in caricamento