NiguardaToday

Piazzale Lugano, iniziata la demolizione del palazzo delle ex Poste

Al suo posto, probabilmente, due torri che "domineranno" il futuro parco allo Scalo Farini

Foto Andrea Motta (Fb Pierfrancesco Maran)

E' iniziata la demolizione dell'edificio ex Poste di piazzale Lugano: ne ha dato notizia, sabato 16 marzo, Pierfrancesco Maran, assessore comunale all'urbanistica, con l'evocativo «addio Lugano bella!». L'annuncio della prossima demolizione era stato dato a gennaio, con la comparsa di una gru nell'area.

L'edificio, che si trova a ridosso del ponte della Ghisolfa sulla circonvallazione esterna, è stato dismesso nel 2000 e, nel tempo, è diventato dormitorio di senzatetto. Si parla da tempo del destino dell'edificio: nel 2011 era stato anche messo in sicurezza e bonificato dall'amianto, ma ciò non aveva fermato il via vai di occupazioni.

Scalo Farini, sarà un grande parco

Il proprietario (Europa Gestione Immobiliare, una società controllata da Poste Italiane e Poste Vita) non ha ancora reso noto il progetto che andrà a sostituire lo scheletro in via di abbattimento, ma è probabile che saranno erette due torri di diversa altezza. Queste "domineranno" l'ingresso dello Scalo Farini, destinato a diventare un grande e importante parco della città. Al di là del cavalcavia, invece, sorgerà un supermercato Esselunga che sarà connesso alle ex Poste con un sottopassaggio automobilistico.

Foto Andrea Motta - Fb Pierfrancesco Maran

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, incidente in viale Fulvio Testi: uomo travolto e ucciso dal tram della linea 31

  • Milano, auto piomba alla fermata del bus in via Novara: due investiti, gravissima una donna

  • I politici romani prendono in giro l'albero di Milano: "Che schifo il vostro ferracchio"

  • Milano, uomo trovato morto sul marciapiedi: sul posto la scientifica

  • Milano, la figlia neonata di una detenuta non respira: agente della penitenziaria la salva così

  • Incidente in autostrada A4 tra Agrate e la Tangenziale Est: nove chilometri di coda

Torna su
MilanoToday è in caricamento