NiguardaToday

Bicocca, sgomberato stabile occupato da 'Pirati Riot': squatter sul tetto per protesta

Polizia, locale e carabinieri sul posto per liberare i sette appartamenti e la sala ricreativa occupati abusivamente dal 2016

Sgombero via Cozzi (foto Roberto Callegari)

Sgombero dello stabile occupato abusivamente dagli squatter del collettivo 'Pirati Riot'. Accade nella mattinata di mercoledì 21 agosto in via Cozzi, 1, zona Bicocca. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia di stato e quelli della locale, in supporto viabilistico.

La polizia sin dalle 7 del mattino ha lavorato allo sgombero di un totale di sette appartamenti e di una sala ricreativa, distribuiti su tre diversi piani. Gli occupanti, 9 uomini e 5 donne, sono stati allontanati. Ad intervenire  anche agenti della Digos, carabinieri e personale di Atm. All'interno della corte dell'edificio, utilizzata per feste e rave party, sono stati rinvenuti un furgone, una roulotte e tre auto. 

Gli occupanti - si legge in una nota della questura - dopo che due di loro sono saliti per pochi minuti sul tetto, stanno provvedendo a lasciare l'edificio, portando con sé i loro cinque cani e il materiale presente. L'edificio era stato occupato dai membri di 'Pirati Riot' nel 2016 e la società immobiliare proprietaria aveva sporto denuncia. Alcuni esposti inoltre erano stati presentati dai residenti della zona.

Il collettivo 'Pirati Riot'

Nel 2015 lo stesso gruppo aveva occupato la vicina ex caserma Mameli, in viale Suzzani, Sesto San Giovanni. All'epoca 'Pirati' aveva affermato di voler "restituire gli spazi alla cittadinanza", ritenendo un peccato il fatto che uno spazio pubblico fosse abbandonato e dichiarando di volergli "ridare nuova vita".

Il collettivo, che si definiva di "artisti, pittori e musicisti" aveva definito l'occupazione una forma di "lotta politico-sociale", proponendo progetti "artistici, di riqualifica e recupero degli spazi sportivi". Prima dell'ex caserma Mameli, 'Pirati' aveva occupato altri edifici abbandonati a Baranzate, Affori, Bovisa e Mazzo di Rho.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, turista sequestrata e violentata dentro un McDonald's: le fratturano anche il naso

  • Metro linea gialla M3: uomo perde la vita, circolazione bloccata

  • La procura sequestra il Villaggio di Natale a Milano: a rischio l'apertura del mega parco

  • La Dea bendata bacia il Milanese: vincita record con il concorso di sabato del Lotto

  • La metro è sempre più grande, ecco i soldi per prolungare la M5: 11 nuove stazioni sulla lilla

  • Pizzerie aperte con i soldi del traffico di droga: sgominato l'affare da 10 milioni di euro

Torna su
MilanoToday è in caricamento