NiguardaToday

Omicidio a Milano: donna trovata morta nel parco di Villa Litta ad Affori, è stata sgozzata

Sul posto sono intervenuti i medici del 118. La donna aveva una grossa ferita sul collo

La scena dell'omicidio (Foto Guarino/MilanoToday)

La donna in fin di vita è stata rinvenuta da un passante che portava a spasso il proprio cane. Era per terra, non lontano da una panchina, tra il sentiero in terra battuta e le foglie secche che di questi tempi 'rivestono' il parco di Villa Litta, in zona Affori a Milano. Si tratta di un omicidio.

La vittima - Marilena Negri, donna di 67 anni - è stata trovata agonizzante alle 7.07 di giovedì 23 novembre. Sul posto sono intervenuti i medici del 118, ma per la signora non c'è stato nulla da fare ed è morta. Era uscita pochi minuti prima dalla sua abitazione con il cane Liz ma non aveva fatto più ritorno a casa. La cagnolina, un beagle, era libera accanto alla padrona, non voleva abbandonarla. I primi passanti poi l'hanno legata al palo.

Chi era Marilena Negri, la donna uccisa ad Affori

Marilena viveva nel quartiere, in al civico 8 di via Michele Novaro, in un appartamento nello stesso pianerottolo dell'abitazione dove vivono la figlia e il genero. Rimasta vedova dodici anni fa -  il marito era stato travolto e ucciso in un incidente stradale mentre era in sella alla sua bicicletta - ora la 67enne aveva un compagno, con il quale condivideva casa. Aveva tre figli e la sua famiglia viene descritta dagli investigatori di via Fatebenefrattelli come un "contesto non degradato e del tutto normale". Portava il cane abitualmente al parco, che apre i cancelli alle 6.30. 

Le indagini della Squadra Mobile sull'omicidio 

La donna è morta probabilmente per un'unica ferita: "Un taglio penetrante unico. Non ci sono segni evidenti di lotta", come ha spiegato Lorenzo Bucossi, capo della Squadra Mobile che coordina le indagini per l'omicidio. La donna era vestita normalmente, non aveva portato i documenti con sé, né altri oggetti di particolare valore, ma la sua borsetta è stata trovata vuota: un particolare, questo, che fa pensare che l'omicidio sia arrivato al termine di un tentativo di rapina.

La scientifica ha isolato l'area verde ai piedi della maestosa villa - non lontano dalla quale c'è la stazione dei carabinieri Milano Affori - e ha acquisito anche le immagini riprese dalla telecamere a circuito chiuso. Proprio le telecamere, forse, potrebbero aver ripreso il volto dell'assassino. 

I precedenti nel parco di Villa Litta

Il parco di Villa Litta era stato balzato agli 'onori' della cronaca nella primavera del 2012 per una presunta violenza sessuale. Una donna di 42 anni aveva denunciato di essere stata aggredita da uno sconosciuto ma gli accertamenti della polizia avevano scoperto che si era trattato solo di una messa in scena. Ben diverso da questa volta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Orrore a Milano, ragazzo trovato morto in casa: cadavere in avanzato stato di decomposizione

  • Incidente a Cesano, travolta da un bus Atm mentre attraversa sulle strisce: è grave

  • Un ponte sospeso, store "sperimentali", 190 negozi: ecco il nuovo mega mall di Milano

  • Scuole, ecco i licei e gli istituti di Milano dove il diploma vale oro: la classifica completa 2019

  • Metro linea gialla M3: uomo perde la vita, circolazione bloccata

  • Milano, mega incendio in una palazzina in via Della Torre: 50 evacuati, due bimbi in ospedale

Torna su
MilanoToday è in caricamento