NiguardaToday

"Ritrovo di pregiudicati", gli agenti della Questura chiudono un bar di Milano

Il decreto di sospensione è stato firmato giovedì ed è stato notificato al bar venerdì 5 aprile

Immagine repertorio

La polizia di Stato, nell'ambito dell'attività di prevenzione e controllo del territorio e di monitoraggio dei locali pubblici mediante i sistematici servizi finalizzati al contrasto dei fenomeni di criminalità, ha sospeso la licenza al "Bar Fontana" di via Casarsa a Milano. Il Questore ha disposto il decreto di sospensione della licenza, ai sensi dell’articolo 100 del Tulps dell’esercizio commerciale in piazzale Martesana 4. Resterà chiuso per 7 giorni. La notizia è stata resa nota dalla questura 

L’articolo 100 del Tulps prevede che il questore possa sospendere la licenza di un esercizio, anche di vicinato, nel quale siano avvenuti tumulti o gravi disordini o che sia abituale ritrovo di persone pregiudicate o pericolose o che, comunque, costituisca un pericolo per l’ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini.

Milano, chiuso il "Bar fontana": le motivazioni

Il "bar Fontana", come reso noto dalla Questura attraverso un comunicato, è stato controllato numerose volte dai poliziotti "per il verificarsi di problematiche connesse alla frequentazione da parte di avventori pregiudicati", precisano gli investigatori. Il decreto, firmato dal questore giovedì, è stato notificato al bar nella giornata di venerdì 5 aprile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I controlli della polizia

•Il 4.11.2018 venivano identificati cinque avventori di cui uno gravato da precedenti per reati contro il patrimonio nonché già sottoposto alla misura della sorveglianza speciale;
•Il 5.11.2018 venivano identificati sei avventori di cui due gravati da precedenti anche per reati inerenti agli stupefacenti;
• Il 4.11.2018 venivano identificati cinque avventori di cui uno gravato da precedenti per reati contro il patrimonio nonché già sottoposto alla misura della sorveglianza speciale.
• Il 5.11.2018 venivano identificati sei avventori di cui due gravati da precedenti anche per reati inerenti agli stupefacenti.
• Il 10.11.2018 venivano identificati otto avventori di cui sei  gravati da vari precedenti per gravi reati contro il patrimonio e inerenti agli stupefacenti. 
• Il 11.12.2018 venivano identificati dodici avventori di cui due gravati da precedenti anche per reati contro il patrimonio.
• Il 3.1.2019 venivano identificati sei avventori di cui due  gravati da precedenti  per reati contro il patrimonio e in materia di armi. 
• Il 8.01.2019 venivano identificati quindici avventori di cui sei gravati da precedenti anche per reati contro la persona e reati inerenti agli stupefacenti. 
• Il 24.01.2019 venivano identificati tredici avventori di cui quattro gravati da precedenti anche per reati contro il patrimonio.
• Il 29.01.2019 venivano identificati dodici avventori di cui cinque gravati da precedenti anche per reati inerenti agli stupefacenti.
• Il 7.02.2019 venivano identificati dieci avventori di cui sei gravati da vari precedenti anche per reati contro il patrimonio e la persona, uno di essi risultava essere consanguineo di due noti pregiudicati della zona.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, 'paziente covid positivo' attraversa la città con flebo e ossigeno: la performance

  • Incidente a Carpiano, scontro tra due auto piene di bambini: bimba di 7 mesi grave

  • Milano, ancora spari in via Creta: ragazzo di 32 anni gambizzato durante la notte, le indagini

  • Fanno esplodere la banca e scappano verso un campo rom: il bottino era di 60mila euro

  • Lo spettacolo della cometa Neowise, visibile a occhio nudo sopra Milano

  • Bollettino contagi coronavirus: a Milano trovate sei persone positive, 16 nella città metropolitana

Torna su
MilanoToday è in caricamento